dell’inutilità di Roberto Bolaño

Ho provato una volta a leggere Roberto Bolaño. 2666 mi pare. Personaggi piatti, che sai già cosa faranno a 100 pagine di distanza. Dinamiche collose. Una sensazione simile a quella che mi fece gettare via un libro osannato come Auto Da Fè di Elias Canetti: son romanzi che l’autore ha in mente da anni come schema e nel momento in cui si mette a scriverlo non ne ha più voglia, è privo di ispirazione e lo fa solo per guadagnarsi da vivere.

Ora ho trovato questa intervista a Bolaño:

http://www.minimaetmoralia.it/wp/unintervista-inedita-a-roberto-bolano/

e ho finalmente capito cosa c’è che non andava nel suo modo di lavorare.

Odiava il suo lavoro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...